domenica 3 aprile 2016

11 4, 5, 6, 7... 64 riporto 2!


Ché tre li abbiamo già snocciolati... Più i quattro di oggi, arriviamo a sette e siamo già oltre la metà del lavoro e decisamente molto al di sopra della «media "posts" settimanali» del sottoscritto (la qual cosa potrebbe anche tramutarsi in un evento cataclismatico di proporzioni bibliche, se per caso si verificasse pure una congiunzione astrale sfavorevole... ;) ).

...Ma prima di dare i numeri del tutto, vediamo di proseguire con la nostra rassegna videoludico-sessantaquattrista, andando ad analizzare altri quattro videogiochi dell'edizione 2015 della "RGCD C64 Cartridge Development Competition".




"Icicle Race".

CODICE: "John Christian Lønningdal". MUSICA / GRAFICA: "Saul Cross".

Altro giro, altra corsa sulla rutilante giostra delle retroconversioni.

Questa volta si tratta del videogioco noto con il nome di "Fire 'N Ice" (edito nel 1993 per il "NES" da "Tecmo"); un "puzzle game" che ci fa vestire i panni di un "gelomante" (oppure di un "idromante" molto freddoloso... :D ) il cui scopo è quello di estinguere tutte le fiamme che minacciano di ardere i vari livelli di gioco, contrastandole a colpi di cubi di ghiaccio (un elemento reso disponibile in "game" sotto forma di blocchi preesistenti ed altresì creabile/distruggibile a colpi di bacchetta magica dal mago stesso! :) ).

Detto questo, la trasposizione del suddetto gioco per il nostro beneamato biscottone grigio è veramente molto ben fatta, con musiche accattivanti ed una veste grafica in "Hi Res" decisamente degna di nota.

Se vi piace il genere ludico in questione, buttateci un occhio perché ne vale veramente la pena.

Giudizio piramidale:






"Pickle's Pod Patrol".

CODICE: "CSixx". MUSICA / GRAFICA: "Saul Cross".

Il gioco del "bestio verde raniforme sputazzante" che deve recuperare tutte le "caccole" sparse per il livello di gioco e riportarle sane e salve a casa per questioni di mero collezionismo ("Premio Campiello" per la descrizione videoludica più accattivante del decennio... :) ).

Facezie a parte, "PPP" potrebbe essere davvero uno "starplayer game", all'interno di questa "compo", se non ci fosse uno spesso muro di "MAH!" sul suo tragitto, a sbarrargli la strada...

MAH!-1) Il videogioco in questione è funestato da qualche "bug" grafico di troppo, che si manifesta spesso e volentieri alla morte del protagonista (in occasione della quale può capitare che il suo "sprite" si duplichi per motivi asburgici non meglio identificati ed identificabili...).

MAH!-2) I livelli di gioco sono tutti concepiti tenendo in mente l'aurea regola di "Rick Dangerous": «Memorizza il "pattern" e reiteralo più e più volte, finché non vinci o muori nel tentativo di sfuggire alla frustrazione della ripetitività del tutto...». ...Ché le "caccole" successive alla prima, potrebbero anche apparire in punti diversi dello schermo, tanto per gradire! :)

MAH!-3) Ah! Che belli che sono i controlli di legno del protagonista! In tal senso, la dinamica del movimento sulle piattaforme è un po' imprecisa ed è particolarmente seccante non poter sparare a mezz'aria... :/

MAH!-4) "TOH! Mi si è incastrato il salto!!!". Della serie, la prima partita la puoi anche provare a giocare, ma se ne incominci una nuova subito dopo, il tuo "alter-ego" si trasformerà in un'incontrollabile palla verde rimbalzante, per la gioia dell'"hard reset"... Peccato!

In conclusione, un'esperienza decisamente deludente che comunque sottende un "videogame" che meriterebbe una seria revisione, perché le potenzialità ci sono tutte (grafica e sonoro sono di pregevolissima fattura!). Ad ogni modo, quel che c'è attualmente è inclassificabile, "IMHO".

Giudizio piramidale:






"Platman".

CODICE: "Wanax". MUSICA / GRAFICA: "Saul Cross".

Fra le maschere che un uomo può indossare ricordiamo l'argilla. Fra le maschere che un uomo può indossare, come non citare il bronzo. C'è la maschera di ferro. C'è la maschera di "Pippo". Ma la maschera di "Pac-Man" te la fa solo "Platman"! :)

...E con lui esulta "Aminet" e l'Italia intera, ché se uno Svizzero ti dice: "italiano pizza, spaghetti, mandolino e codice copiato!"... Tu non arrossire e non reclinare il capo, ma digli: «Primo, tu non prendi parte neanche a una barzelletta. Due-eh-eh-eh-eh-eh-eh-eh-eeeh, treno dell'amore portami con te, qua trovi la gioia, cinque inate il fiume, SEI: guarda cosa abbiamo fatto l'anno scorso con "P0Snake"!!!».

Della serie: Andrea "Wanax" Schincaglia, dopo "Falling", ci riprova con il "demake" di un "freeware PD" di derivazione "amighista": l'omonimo "Platman". ...E che "demake", signori! Spalleggiato ancora una volta da un Cross in grandissimo spolvero, in grado di sfoggiare una grafica "Hi Res" decisamente variopinta e convincente (che non fa assolutamente rimpiangere quella dell'originale), il buon "Wanax" ci mette il suo e se ne esce con un bel codice pulito che svolge egregiamente il suo lavoro. ...Ché se l'anno scorso "Falling" non mi aveva del tutto convinto (a causa dell'assenza di randomizzazione che si traduceva inevitabilmente nella memorizzazione di un "pattern" prestabilito), quest'anno è tutta un'altra storia!

Veloce, frizzante, bello da vedere e godurioso da giocare, "Platman" è proprio quello che ci vuole per movimentare il vertice di questa competizione.

Bel colpo! :)

Giudizio piramidale:





"QWAK".

"Qwak".

CODICE: "Oziphantom". MUSICA / GRAFICA: "Saul Cross". SUPPORTO TECNICO: "Martin Piper", "Soci".

L'ultimo videogioco del quartetto odierno è l'ennesima retroconversione. "Qwak", infatti, nasce come "platform game" su "BBC Micron"/"Acorn Electron" (venne sviluppato da Jamie Woodhouse, nell'ormai lontano 1989).

Per il resto, rispetto all'originale, la versione per "C64" del gioco in oggetto è decisamente un sostanziale passo in avanti, soprattutto per quel che concerne la grafica e l'impianto sonoro... Ma malgrado tutto, il "videogame" in sé e per sé non mi convince pienamente, nonostante il "look" ammiccante "à la Bubble Bobble" mi faccia comunque molta simpatia. ;)

...Che in verità è tutta colpa del "Team 17". Si, perché dovete sapere che "Qwak" è già stato rieditato proprio dal "Team 17" nel 1993, per "Amiga"! ...E chiaramente, in quell'occasione, il videogioco in questione venne modernizzato e risorse a nuova vita anche grazie all'intuizione di trasformarlo in un "videogame" per due giocatori.

...Ed allora, davanti all'opportunità di rieditare nuovamente il vecchio "Qwak", un occhio di riguardo alle migliorie del "gameplay" non avrebbe guastato... Ché tipo resettare integralmente il livello se crepo un secondo prima di finirlo, è una bastardata che mi fa "ragequittare"!!! :D

Morale: buona conversione "1:1", ma in questo caso forse si poteva e si doveva osare di più, visti i predecessori. ...Ché un "demake" del "Qwak" targato "Team 17" avrebbe fatto tutt'altro effetto! :)

Giudizio piramidale:




...Ed anche per oggi è tutto, a risentirci alla prossima! :)

Cos'è questo QRCode?
Come l'hai realizzato?


11 commenti:

Andrea Schincaglia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Andrea Schincaglia ha detto...

Spriamo di farcela! Grazie per il commmento positivo!
Wanax

Marte ha detto...

In bocca al lupo! Spacca il mondo, nonostante "Ring On A String" sia l'avversario da battere, IMHO. ;)

Andrea Schincaglia ha detto...

Tra i primi tre ci spero!Dietro Ring On A String ci stanno i Booze Design...Icicle Race è il vero contendente : )
http://csdb.dk/event/?id=2415&sort=rating

Marte ha detto...

Gli esiti li sapremo tipo nel "Duemilamai", ad occhio... :D

Andrea Schincaglia ha detto...

Ciao!
Credo tu abbia ragione, e sinceramente non capisco questi ritardi e mi fa pensare che questo anno salto la compo.Comunque sull'ultimo numero di Retro Gamer, Platman si è aggiudicato l'etichetta "ZIZZLER!" : )
Se ti interessa qui c'e' il "mio" ultimo lavoro: http://dungeoneergames.altervista.org/akalabeth-world-of-doom-for-commodore-64/

Marte ha detto...

Grazie. Lurko molto volentieri. :)

Andrea Schincaglia ha detto...

Ciao, finalmente dopo tanto tempo, sono usciti allo scoperto i risultati della compo! Purtroppo Platman non è andato bene come speravo. :(
Qui trovate i risultati: http://csdb.dk/event/?id=2415

Marte ha detto...

Medaglia di bronzo immeritata...

Mi piacerebbe poter leggere anche le singole valutazioni dei giudici, perché anche solo guardando il "rating CSDB" si capisce che "Platman" se la giocava con "Icicle", a parere del pubblico...

Andrea Schincaglia ha detto...

Già, medaglia di bronzo.
Peccato, hanno stravolto ogni pronostico i giudici. Se vuoi sapere di più scarica da questo indirizzo il diskmag contenente i risultati e i commenti tecnici...mah...
http://csdb.dk/release/download.php?id=186589

Marte ha detto...

Ho trovato il link di "Vandalism 65" subito dopo aver postato il mio commento ed è inutile dire che l'ho già scaricato e letto al volo. ;)

Di fatto, il mio timore s'è rivelato abbastanza fondato. Della serie: diciamo che "Qwak" ti ha scavalcato per pesanti motivazioni nostalgiche, più forti di quelle "amighiste".

Per il resto, a parer mio vale di più il giudizio del popolo. Quindi sei perlomeno 2°. :P

Ritorna in alto! Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...