sabato 21 maggio 2011

2 La moria delle API.


Moria si, ma non degli imenotteri raccoglitori di polline e produttori di miele che tanto sono cari all'uomo; anche perchè sarebbe a dir poco strano che mi mettessi a parlare di insetti su un blog informatico come il mio (nonostante il mio precedente excursus sulle formiche non deponga certamente a mio favore, in tal senso...). ;)

Quindi "API" va inteso piuttosto come acronimo di "Application Programming Interface", ovvero quegli insiemi di procedure che i programmatori hanno a disposizione per svolgere determinati compiti all'interno di un ambiente informatizzato.

Se ci seguite con assiduità, avrete senz'altro notato che recentemente abbiamo rinnovato tutta la sezione "sociale", per così dire, di "Concetto Piramidale". Ci siamo muniti di una bella paginetta "Twitter" sulla quale cinguettiamo in allegria e parimenti abbiamo affiancato al tutto anche una pagina "Facebook" dedicata. Inoltre, considerando che avevamo anche un "Feed RSS" alternativo, attivo da tempi immemori su "Feedburner", abbiamo linkato anche quello, che è senz'altro più comodo e funzionale per l'utente finale, rispetto al caro e vecchio "Atom" (che, tra le altre cose, "Chrome" non digerisce molto bene e visualizza in formato "solo testo"...).

Fatto questo, abbiamo altresì sfruttato le immense potenzialità del suddetto "Feed Feedburner Powered" il quale, tramite le opzioni di pubblicazione e diffusione disponibili sull'homepage del servizio, permette di automatizzare con un click le pubblicazioni su "Twitter", per esempio. (E vi assicuro che scrivere un post su "Blogger" ed avere "Feedburner" che istantaneamente te lo "twitta", pubblicandolo automagicamente come "titolo/link", è una gran bella cosa! :D ).

E "Facebook"? Che strumenti portentosi ti mette a disposizione, il più grande social network della rete???

Saranno tantissime!!!

Saranno super-über-galattici, vista la fama del network in questione, vero?!

Ed invece no!!! :D

Puoi creare una o più pagine che parlano di prodotti/beni e/o servizi, questo è vero, ma immediatamente dopo che hai aperto la pagina che ti interessa, cominciano i dolori... Eh, si, perchè sulla pagina ci devi anche pubblicare dei contenuti, giusto? Ma vuoi per caso farlo a mano!? Della serie: già ci metto tipo mezza giornata per scrivere per bene un post su "Blogger", devo anche sbattermi di copiarlo, incollarlo e riformattarlo per benino sulla mia pagina di "Facebook"? Ma scherziamo?! Ci sarà una qualsivoglia procedura automatizzata di importazione, no? Dopotutto, su un social network di cotanta caratura, la circolazione delle informazioni dovrebbe essere la funzione primaria e cardanica del tutto, eccheccaspita! :D

Ed infatti c'è! Tramite l'applicazione "Note" è possibile importare dei "Feed RSS" e pubblicarli automaticamente sulla tua pagina. Spettacolo! "Faccialibro" si occupa di leggere il "Feed" e di aggiornare i contenuti postati, controllando ogni due ore la fonte originale...

Solo che la procedura è talmente nascosta che praticamente la scopri solo googlando e seguendo le istruzioni gentilmente fornite da qualche anima pia che prima di te s'è incaponita per carcare di capire come importare un blog su "FB"!

Della serie: vai sulla tua pagina. Pigia "Modifica Pagina" per accedere al pannello globale delle opzioni della stessa. Clicca la voce "Applicazioni" nel menù laterale. Nella lista che ti si apre, prendi in considerazione "Note" e segui il relativo link "Vai all'applicazione". Quando hai finalmente raggiunto "Facebook Notes", troverai un link per gestire l'importazione di un "Feed RSS" in fondo al menù posto sulla sinistra della pagina. Seguendo questo link e compilando il seguente form con gli indirizzi corretti, avvierete la procedura e da quel punto in avanti "Facebook" si occuperà di sincronizzare i dati per voi, pubblicandoli sulla vostra bella paginetta! Esticazzi! Rendere la procedura ancora più incasinata no, eh?! :D

Ad ogni modo, io l'ho fatto...

"Faccialibro" ha armeggiato per un po' con l'"URL" che gli ho linkato. Infine ha riconosciuto il "Feed" e mi ha chiesto conferma per l'importazione. Al mio "Si", ha scaricato 25 note e ne ha pubblicate immediatamente sette, a casaccio (tra le quali un duplicato...). Alè!!! :D

Reazione del Marte:

...

"Vabbè, bon...", mi son detto. "Magari d'ora in avanti farà le cose per bene...".

In effetti, il post successivo è stato pubblicato in maniera precisa. (Non istantaneamente... Con un paio d'ore di lag, ma comunque è comparso... Meglio che niente, no?! ;) ).

Solo che...

...Solo che dopo il primo aggiornamento automatico andato a buon fine, tutto l'ambaradan ha smesso di dare qualsivoglia segno di vita!!!

Zuckerberg, perdindirindina! Smettila di ridere come un nerd inebetito dalle luci stroboscopiche e dagli effetti grafici epilessizzanti e cerca di far funzionare le cose, che se vai a leggere quello che si dice sul tuo sito circa la funzione di importazione dei blogs, ti accorgi da solo che è più o meno da due anni solari che le persone lamentano le problematiche che ho descritto e fino ad oggi nessuno s'è mai degnato di fixarle e/o di eliminarle del tutto (tanto non funzionano...), scusandosi nel contempo con l'utenza insoddisfatta...

"Testa Di Zucca".

Perchè, se gli strumenti ci sono, sarebbe anche carino mantenerli efficenti e funzionali...

Altrimenti ditemelo prima che "twitto" e basta, dato che li non c'è alcun tipo di problema! :D

Cos'è questo QRCode?
Come l'hai realizzato?


2 commenti:

WEdza ha detto...

mettiamo subito un paletto: facebook è una delle più grosse paccate di codice orrido mai prodotte dall'umanità, seconda solo (forse) a Windows ME. Ricordi il mio excursus sul software nato per un utilizzo semplice e poi espanso oltre i limiti di progettazione per fare anche il caffé? Beh, FB è l'esemplare tipo di questo approccio. Nato come sitarello, riempito di patch attaccate con lo sputo e che stanno assieme per puro miracolo.

Marte ha detto...

Concordo.

Ad ogni modo credo di aver risolto. :)

Ritorna in alto! Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...